Le Case dell’Acqua

Inaugurata la Casa dell'Acqua in piazza Borsellino

(28.4.2017) - Si è svolta stamane, alle 10, l’inaugurazione della nuova “Casa dell’Acqua” di piazza Borsellino. Alla cerimonia ha preso parte il sindaco, Carlo Caputo, insieme al vice sindaco, Giuseppe Zitelli, all’assessore Davide Guglielmino e a una nutrita rappresentanza di consiglieri comunali. Presente inoltre Francesco Maugeri Grasso, socio fondatore di Fonte Nuova Srl, la società che ha installato la Casa dell’Acqua e si occupa della gestione.

L’impianto è il secondo che sorge nel territorio di Belpasso (il primo è stato inaugurato il 12 novembre 2016 a Piano Tavola) e nello specifico si tratta di un chiosco automatico, al servizio di tutti i cittadini, residenti e non, che potranno rifornirsi di acqua refrigerata naturale e gasata a prezzi particolarmente convenienti. L’acqua avrà infatti un costo al litro di 0,07€ (gasata) e di 0,04 (naturale) e per usufruire del servizio sarà necessario munirsi di una tessera elettronica, la “Casablu Card”, che ha un costo iniziale di 5 euro comprensivi di 3 euro di credito. L’erogazione nella Casa dell’Acqua di piazza Borsellino sarà gratuita fino al 5 maggio, sempre attraverso la Card, disponibile presso alcuni rivenditori autorizzati della zona il cui elenco sarà reso noto a breve attraverso la pagina Facebook “Casa Blu” del servizio (https://www.facebook.com/fontenuovasrl/?fref=ts).

L’impianto produce acqua depurata con un basso residuo fisso ottenuta al momento dell’erogazione attraverso un processo di osmosi inversa. Altri impianti dello stesso marchio sono presenti ad Avola, Castel di Judica, Tremestieri e i proprietari della card sono liberi di utilizzare il servizio in qualsiasi chiosco della rete.

«Abbiamo dato alle famiglie una scelta in più - ha spiegato il sindaco Caputo - che si aggiunge all’acqua delle fontane pubbliche e a quella confezionata che si compra nei supermercati. La Casa dell’Acqua eroga l’acqua che arriva nelle condutture delle abitazioni, che però così ha un buon sapore in quanto viene adeguatamente trattata. Ogni famiglia spende mediamente 200 o 250 euro all’anno per l’acquisto di acqua confezionata, con la Casa dell’Acqua si spende molto meno e si ottiene acqua refrigerata e microfiltrata. Abbiamo individuato un’area che si presta bene a questa attività perché piazza Borsellino è centrale, ampia, facilmente raggiungibile e ha ottima possibilità di parcheggio. Speriamo con questo di aver fornito ai nostri cittadini un servizio utile e gradito».


Inaugurata la prima “Casa dell’Acqua” a Belpasso

(13.11.2016)

BELPASSO (CT) – Il sindaco, Carlo Caputo, ha tagliato il nastro inaugurale della prima Casa dell’Acqua che sorge in territorio di Belpasso. L’impianto è stato installato nel quartiere di Piano Tavola, nel parcheggio in via Girolamo Li Causi (angolo via Sorrentino, dietro la stazione della Fce).

Il chiosco automatico, al servizio sia dei residenti che dei non residenti, distribuirà acqua refrigerata naturale e gasata. Per usufruire del  servizio sarà necessario munirsi di una tessera elettronica, la “Casablu Card”. L’acqua avrà un costo al litro di 0,07€ (gassata) e di 0,04 (naturale). L’erogazione sarà gratuita fino al 20 novembre, ma per il prelievo sarà comunque necessaria la card.

«Anche Belpasso - ha dichiarato il sindaco Caputo - è tra i Comuni dotati di Case dell’Acqua: impianti che erogano acqua alla spina, microfiltrata e sterilizzata, quindi più sicura. In questi anni abbiamo anche anche eseguito la manutenzione nelle nostre fontanelle pubbliche rendendole più decorose con lavori fatti in economia dai nostri operai. Alle fontane di sempre si aggiungono queste "fontane tecnologiche”, così il cittadino ha la possibilità di scegliere. Si calcola che ogni famiglia spenda mediamente 250-300 euro all'anno in acqua confezionata, con la Casa dell'acqua si risparmia oltre l’80%, si possono usare contenitori in vetro producendo meno plastica, quindi si tratta di una pratica virtuosa per molti aspetti. Un altro obiettivo del nostro cronoprogramma rispettato».

«Entro poche settimane - ha spiegato il vice sindaco, Giuseppe Zitelli - sarà attivata la seconda Casa dell’Acqua, stavolta nel centro urbano, in piazza Borsellino. Dopo aver inaugurato l’impianto di Piano Tavola, ringrazio tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo importante obiettivo, in maniera particolare il consigliere comunale Pina Murabito».

L’attivazione della Casablu Card è già possibile in due punti vendita di Piano Tavola: l’Air Coffee in via Mongibello 6 e la rivendita Tabacchi in via Nazionale 22. Il costo di attivazione è di € 5, comprende un credito di € 3, ha validità di un anno e consente di prelevare 14 litri di acqua naturale ogni settimana. Per l’attivazione è richiesta la tessera sanitaria.

Nessun commento ancora

Lascia un commento